Digitale sostenibile, biodiversità, cibo e salute: Terra Nuova a "Fà la cosa giusta"

Terra Nuova sarà presente a "Fà la cosa giusta" a Milano dall'8 al 10 marzo (ampio stand nella posizione BC16) e organizza diversi incontri aperti al pubblico nell'ambito della manifestazione: venerdì 8 marzo si parla di Agricoltura Organica e Rigenerativa, sabato 9 marzo alle 17 "Come sopravvivere all'era digitale" e domenica 10 marzo alle ore 12 "Cibo e salute. La biodiversità è vita, proteggiamola!". Incontri sabato e domenica anche allo Spazio CAES.

30 Gennaio 2019

Terra Nuova sarà presente a "Fà la cosa giusta" a Milano dall'8 al 10 marzo (ampio stand nella posizione BC16) e organizza diversi incontri aperti al pubblico nell'ambito della manifestazione: venerdì 8 marzo si presenterà il libro sull'Agricoltura Organica e Rigenerativa, sabato 9 marzo alle 17 "Come sopravvivere all'era digitale" e domenica 10 marzo alle ore 12 "Cibo e salute. La biodiversità è vita, proteggiamola!". Incontri sabato e domenica anche allo Spazio CAES.

Venerdì 8 marzo

Venerdì 8 marzo Terra Nuova presenta, nell'ambito di Fà la cosa giusta, il libro "Agricoltura Organica e Rigenerativa" con l'autore Matteo Mancini dell'associazione Deafal. Sarà presente anche Nicholas Bawtree, direttore del mensile Terra Nuova (ore 17, spazio Piazza Pace e Partecipazione, all'interno della manifestazione).

Sabato 9 marzo

L’era digitale ci travolge e ci fagocita, siamo ormai schiavi di web, social e smartphone che ci “rubano” dati e anima, insinuandosi nelle nostre vite e profilandoci come “utenti” per finalità commerciali e non solo. Ma difendersi è possibile. Ne parliamo con due esperti, Michele Bottari e Giorgio Capellani, che saranno con noi nell'incontro pubblico organizzato per sabato 9 marzo da Terra Nuova nell'ambito della manifestazione "Fà la cosa giusta" a Milano (spazio Piazza Pace e Partecipazione, alle ore 17). Michele Bottari è esperto di economia e tecnologia, imprenditore nel settore ambientale, impegnato nel sociale nonché autore del libro “Come sopravvivere all’era digitale” (Terra Nuova Edizioni); Giorgio Capellani è ingegnere, ex collaboratore con multinazionali del settore, già docente al Politecnico di Milano, ora insegna materie scientifiche nelle Scuole Steineriane di Milano.

Sempre sabato, allo Spazio CAES (stand SC1, Pad. 3, piano terra), Terra Nuova incontrerà i presenti, dalle 15.30 alle 16.30, su "Ma tu la vuoi una "Terra Nuova"? Noi sì, e ci stiamo lavorando!", con Nicholas Bawtree, direttore del mensile.

Domenica 10 marzo

Una vera rivoluzione oggi deve partire dalla produzione del cibo, un grande campo di azione dove il sistema agroalimentare globalizzato ha cancellato la biodiversità, avvelenato il suolo e reso la nostra dieta sempre più omologata e insostenibile. Il cambio di paradigma si impone anzitutto nella produzione agricola e nella salvaguardia dell’ambiente, da cui dipendono il mantenimento degli ecosistemi e della salute dell’uomo. Occorre dunque un’inversione di rotta a cominciare dal nostro stile di vita: bisogna dire sì ai sistemi agricoli naturali su piccola scala, per recuperare la vitalità del cibo e garantire un accesso più democratico alle risorse della terra. E bisogna dire no alla avanzata di un modello produttivo basato sullo sfruttamento di popoli ed ecosistemi. In gioco c’è la nostra salute e la sopravvivenza pacifica sul pianeta Terra. Ne parliamo domenica 10 marzo alle ore 12 (spazio Piazza Pace e Partecipazione) con Manlio Masucci di Navdanya International, Lucio Cavazzoni di Alce Nero e Nicholas Bawtree di Terra Nuova. I relatori: Manlio Masucci è giornalista e fa parte dello sfaff di Navdanya International, associazione presieduta da Vandana Shiva; Lucio Cavazzoni è fondatore di Alce Nero; Nicholas Bawtree è il direttore del mensile e casa editrice Terra Nuova, che ha pubblicato "Cibo e salute" di Vandana Shiva (con un contributo di Franco Berrino)

Sempre domenica, allo Spazio CAES (stand SC1, Pad. 3, piano terra), Terra Nuova incontrerà i presenti, dalle 15.30 alle 16.30 su "I libri green a impatto positivo: i segreti di una filiera virtuosa".

di Terra Nuova

Posta un commento