Crescere con le Reti nazionali europee degli ecovillaggi

Dal 18 al 20 gennaio, si è svolto presso Sunny Hill, in Slovenia, l'incontro delle Reti nazionali europee di ecovillaggi: insieme per supportare le comunità e diffondere l'educazione in ecologia integrale.

27 Febbraio 2019

Quarantacinque persone si sono incontrate presso Sunny Hill , in Slovenia, per l'incontro invernale delle "National Network ", ovvero delle Reti nazionali europee degli ecovillaggi. Diciotto le reti presenti, tra cui la Rete italiana villaggi ecologici - Rive , rappresentata da Riccardo Clemente (presidente rive), Giorgia Lattuca (direttivo rive),Riccado De Amici (Ecolise, segreteria GEN-europa) e Filippo Ceschi (gruppo giovani rive).
Il fine settimana si è svolto attraverso un intenso lavoro e una fruttuosa condivisione alternata a momenti di gioco e divertimento, in buon "stile ecovillaggista".

I gruppi di lavoro - Educazione e ricerca, comunicare gli ecovillaggi, informatica, Reti nazionali; Finanziamenti; sondaggio aspetti legali - si sono confrontati e hanno portato i propri risultati in assemblea.
Tra i resoconti più interessanti, quello del gruppo sondaggio da cui è emerso che gli ostacoli principali allo sviluppo degli ecovillaggi in 11 paesi europei riguardano per l'86% problemi connessi ai permessi di costruzione. In minor misura ma sempre presenti, le problematiche relative alla gestione dei sistemi idrici e del trattamento delle acque nere o ancora meglio, di uso di servizi igienici alternativi, come le compost-toilet, rispetto alle quali anche in Italia la situazione normativa è controversa. Altra problematica trasversale è l'inesistenza di una normativa che riconosca la legittimità della persona giuridica comunità-ecovillaggio.

Rive è l'unica Rete che ha interagito con il Governo per l'attribuzione di personalità giuridica alle comunità ecovillaggio . Il primo tentativo risale al 2010, riproposta poi nel 2017; ora si lavora per una terza versione, cercando collaborazione con la Rete italiana cohousing .
La Conferenza del GEN-Global ecovillage network , è stato un altro argomento centrale dell'incontro: l'incontro estivo 2019 si terrà presso la Comune di Bagnaia (Siena) col supporto della Rive e del Gen Europa. Tema dell'evento: "Ecovillaggi nel mondo: il mondo negli Ecovillaggi. Pace, ecologia e giustizia sociale", su cui interverranno i rappresentanti degli ecovillaggi e ospiti speciali che hanno fatto di questi argomenti delle vere e proprie scelte di vita. La Conferenza si svolgerà dal 14 al 17 Luglio e subito a seguire, per chi vorrà, toccherà al Raduno Rive, dal 19 al 21 Luglio. E' possibile partecipare ad entrambi i raduni, come singolarmente. Tutte le informazioni sono presenti sul sito .

Un'altra notizia molto positiva è il progressivo sviluppo del progetto "Yes to Sustainability ", il tentativo di unire le forze tra Reti nazionali per promuovere gli scambi giovanili negli ecovillaggi e l'educazione all'ecologia integrale. Il primo incontro fu svolto in Danimarca nel 2016 e il primo progetto realizzato nel 2017. Da allora più di 300 giovani hanno partecipato a 12 scambi e alcuni di di essi si sono formati come educatori giovanili grazie al finanziamento europeo di due corsi di formazione finalizzati a tale scopo. Per saperne di più sul gruppo "Yes to Sustainability " e farne parte, guarda il video in fondo all'articolo!
Il prossimo incontro della National Networks si terrà direttamente alla Conferenza GEN a Luglio, nel frattempo le reti nazionali continueranno i lavori tramite video-riunioni e all'interno delle proprie reti, affinchè i progetti di partnership nei programmi Erasmus+ dell'Unione europea siano sempre più accessibili a giovani e meno giovani, permettendo loro di continuare a esplorare gli  ecovillaggi e assimilare i valori di cui le comunità sono portatrici.

Vuoi saperne di più sulla Rete degli ecovillaggi e delle comunità presenti in italia e all'estero? Leggi il libro di Terra Nuova!
La vita comunitaria e la condivisione dell'abitare si stanno espandendo sempre di più, non solo all'estero, ma anche nel panorama italiano, che offre un ricchissimo e variegato arcipelago di esperienze, dall'housing sociale ai condomini solidali, dal cohousing agli ecovillaggi. Francesca Guidotti nel suo libro Ecovillaggi e cohousing mette a disposizione la sua attività di ricerca, accompagnandoci in maniera dettagliata all'interno delle varie realtà italiane, da nord a sud, fornendo una scheda dettagliata per ogni progetto, dalla personalità giuridica all'eventuale ispirazione spirituale, dall'organizzazione economica alla dieta scelta. Una guida per farsi un viaggio nelle esperienze comunitarie all'insegna non solo del risparmio economico ma soprattutto di uno stile di vita sobrio e a basso impatto ambientale, basato su relazioni autentiche e di solidarietà. Continua a leggere...

di Francesca Guidotti


Forse ti interessa anche:

Video

Posta un commento