Merigar tra cultura, formazione, natura e benessere

Primavera ed estate ricche di appuntamenti tra incontri in biblioteca, seminari, free class, visite guidate, yoga e meditazione. Le attività si svolgono nel centro Tibetano tra i più importanti d'Europa, in Località Merigar, nei pressi di Arcidosso (Gr).

28 Maggio 2019

“Residenza della montagna di fuoco”: è questo il significato in tibetano di Merigar, centro Tibetano tra i più importanti d'Europa. In questo luogo immerso nella natura, circondato da boschi di faggi e castagni, che sorge nei pressi di Arcidosso (GR), alle pendici del Monte Labbro, da anni si coltiva la conoscenza di diversi ambiti della cultura tibetana. Fondato nel 1981 dal maestro Chögyal Namkhai Norbu, insieme al primo gruppo di suoi studenti, da allora è divenuto punto di riferimento per lo studio e la pratica di diversi aspetti della cultura orientale, del Buddhismo e non solo. L’Insegnamento Dzogchen, per sua stessa natura, si ispira alla compassione, alla non violenza, al rispetto per ogni creatura vivente. Un insegnamento che aiuta a migliorare la propria vita quotidiana. Per questo tante persone così diverse ne sono attratte e ne traggono grande beneficio.

Le attività dell'Associazione sono coordinate dagli stessi membri e sono tutte volte a portare armonia e benessere, fornendo strumenti che permettano di affrontare con equilibrio la vita quotidiana e le relazioni con gli altri.

A Merigar si possono frequentare lezioni di yoga, di danza, di meditazione, oppure partecipare a incontri culturali e a corsi di formazione. Inoltre è possibile partecipare a visite guidate degli edifici del centro (il Tempio della Grande Contemplazione, i reliquiari e la biblioteca). In estate c’è un fitto calendario di free class, ovvero sessioni gratuite di yoga, danza e meditazione.

Per chi ancora non conoscesse questo luogo incantevole, nel corso dell’anno vengono organizzate diverse visite guidate gratuite, che per il 2019 si svolgeranno nei seguenti giorni: 7 e 21 luglio, 4, 11, 15 agosto, 1 e 15 settembre, 6, 20, 27 ottobre, 3 novembre, 8 e 29 dicembre.

Spazio anche agli incontri culturali, con l’iniziativa RACCONTI IN BIBLIOTECA fino al 6 settembre, quest’anno in versione itinerante, fra la biblioteca di Merigar e Arcidosso. Diversi gli argomenti che verranno affrontati con lo spirito condividere conoscenze: centrale sarà lo studio della mente, il buddismo e alcuni temi e figure della letteratura e della storia tibetana.

Si prosegue dal 27 al 30 giugno, quattro giorni con Adriana Dal Borgo per cantare, studiare i testi e le danze tibetane di una raccolta inedita delle danze gioiose Khaita, chiamata Barsam. Si impareranno delle danze in cerchio, semplici ed accessibili, dalle melodie particolarmente dolci ed armoniose.

Per chi è interessato allo yoga e alla respirazione, i principali appuntamenti saranno il 6 e 7 luglio con un weekend dedicato alla Meditazione e allo Yoga, poi il 17 e 25 luglio si svolgerà un Corso di formazione per istruttori di Harmonious Breathing con Fabio Andrico, aperto a tutti coloro che già hanno esperienza di Yantra Yoga o di altri Yoga o lavoro sulla respirazione, e l’appuntamento annuale con le Vacanze Yoga, dal 17 al 23 agosto.

Il 13 luglio riparte il training per traduttori dal tibetano, per chi vuole approfondire la propria conoscenza del tibetano classico.

Agosto inizia con due giorni (1-2 agosto) dedicati alla Meditazione con Fabio Risolo.

Dall’11 al 15 agosto, cinque giorni in cui si alterneranno spiegazioni ed esperienze, guidate da diversi istruttori, incentrate sulla presenza e consapevolezza di corpo, energia e mente secondo l’opera “Nascere, Vivere e Morire” di Chögyal Namkhai Norbu.

Dal 17 al 23 agosto le Vacanze Yoga, a Merigar si potrà passare una settimana rilassante e piacevole, tra borghi ricchi di storia e bellezze naturali incontaminate, dalla purezza delle acque all’atmosfera avvolgente dei boschi, svolgendo attività per riequilibrare e rilassare la mente e il corpo e ritrovare la condizione naturale dell’energia individuale, attraverso la meditazione, lo yoga e le danze, mangiando cibo sano e naturale a chilometro zero.
Una vacanza all’insegna della meditazione e dello Yoga provenienti dalla più antica tradizione tibetana, un’occasione per sperimentare nuovi percorsi, tra sessioni di yoga, passeggiate e immersione nella cultura tibetana, per affrontare lo stress della vita quotidiana e incrementare il benessere e l’equilibrio psicofisico.
Immersi nella natura rigogliosa che circonda la località di Merigar, si potrà trascorrere una vacanza diversa, per adulti e bambini, tra yoga, meditazione e danze Khaita Joyfull Dances, per distendersi, e al contempo divertirsi, migliorare il coordinamento fisico e la presenza mentale, immersi tra le verdi colline toscane, alle pendici del Monte Amiata e del Parco Faunistico del Monte Labro, a 800 metri di altezza, con aria fresca e pulita.
Istruttori esperti e qualificati guideranno i presenti nelle varie attività.
Con Laura Evangelisti e Tiziana Gottardi si potrà sperimentare l’efficacia dello Yantra Yoga, o Yoga tibetano del movimento, che ha tra le sue caratteristiche principali quella di coordinare l’energia e rilassare la mente, attraverso delle sequenze di movimenti coordinate con un respiro consapevole. Lo yoga interviene sul meccanismo neuromuscolare, eliminandone gli stati anomali e riportando nelle condizioni di salute originaria, questo comporta anche una modificazione della sfera emotiva, determinando di conseguenza un miglior equilibrio mentale. Il gruppo sarà diviso in due classi: una per principianti e una per chi ha già seguito almeno un corso di base.
Gino Vitiello guiderà i presenti in sessioni di Meditazione, con semplici e intense esperienze di rilassamento e di scoperta delle proprie potenzialità, per calmare la mente, ridurre lo stress, essere più stabili e lucidi nell'affrontare i rapporti con altre persone e con tutto quello che può accadere nella vita quotidiana. Nel corso degli ultimi anni, anche il mondo scientifico, impegnato a verificare gli effetti di questa pratica sul nostro cervello, trova sempre più conferme nei tanti benefici effetti della meditazione.
Fabiana Esca si dedicherà invece ai più piccoli, con lo Yantra Yoga Kumar Kumari, per i bambini dai 6 ai 12 anni. Si tratta di un particolare tipo di yoga, ideato e scritto da Chögyal Namkhai Norbu, che tiene conto della specificità della dimensione fisica, dell'energia e della respirazione dei più piccoli, basato su esercizi adatti a un corpo in crescita. Numerose esperienze hanno recentemente dimostrato l’utilità e i benefici che derivano dalla pratica dello Yoga nel contesto scolastico. Grazie allo Yoga, infatti, gli studenti si sentono più energici, ma anche rilassati, favorendo così un’atmosfera positiva per i bambini e gli insegnanti nelle classi. I bambini avranno un programma specifico, oltre lo Yantra Yoga Kumar Kumari una volta al giorno, saranno coinvolti in laboratori musicali, artistici e multimediali: la mattina, sempre sotto la guida di Fabiana Esca, si terranno laboratori per stimolare la creatività e l’espressività a contatto con la natura; il pomeriggio, il laboratorio “La magia delle piante”, curato da Antichi Rimedi, prevede una passeggiata con spiegazione dell’ecosistema collegata agli elementi della natura,  il racconto di storie e leggende legate alle piante, la creazione di acque profumate, dalla raccolta fiori alla loro trasformazione in idrolati con il distillatore, la semina di piantine e la preparazione di tisane e biscotti con le erbe.

GLI ISTRUTTORI

Tiziana Gottardi (classe di base di Yantra Yoga) dal 1977 segue gli insegnamenti del maestro Chogyal Namkhai Norbu fondatore della Comunità Dzogchen Internazionale, e con lui inizia a praticare lo Yantra Yoga. Da allora ha continuato ad approfondire lo studio e la pratica dello Yantra Yoga e dal 2004 è insegnante autorizzata di 1° livello di Yantra Yoga e dal 2010 è insegnante autorizzata di 2° livello di Yantra Yoga. Da anni tiene corsi settimanali a Merigar, il centro della Comunità Dzogchen europeo e dal 2004 anche seminari intensivi in diverse città italiane e in Europa (Spagna, Francia, Austria, Cipro, Romania). Insegna anche Yantra Yoga Kumar Kumari, lo Yantra Yoga per i bambini.
Laura Evangelisti (classe di approfondimento di Yantra) si avvicina allo Yantra Yoga per la prima volta negli anni 80 attraverso gli insegnamenti del maestro Chögyal Namkhai Norbu, da cui ha appreso le tecniche di questa antica tradizione tibetana.
Autorizzata nel 1994 per insegnare a livello internazionale, ha tenuto corsi in molti paesi per introdurre lo Yantra Yoga a nuovi studenti, oltre a condurre numerosi corsi per insegnanti.
Accurata e attenta ai dettagli, la sua missione è comunicare l'essenza di questo insegnamento per mantenerne e preservarne le caratteristiche uniche, insieme ai benefici e all’armonia insite nella sperimentazione della sincronizzazione del movimento, del respiro e del ritmo.
Luigi Vitiello è allievo di Chögyal Namkhai Norbu dal 1977.
Medico e Psicoterapeuta, ha studiato Medicina Tibetana con il prof. Namkhai Norbu, con il dott. Pasang Yonten e con il prof. Tubten Phuntsog ed ha pubblicato vari articoli su questo argomento.
E’ istruttore di Yantra Yoga e tiene, su autorizzazione del Maestro, incontri sulle pratiche di base della meditazione.
Fabiana Esca (Kumar Kumari Yantra con i bambini), compie studi artistici laureandosi in Conservazione dei Beni Culturali e contemporaneamente si forma studiando prima Danza Classica presso il Teatro San Carlo di Napoli e poi proseguendo con lo studio della Danza Contemporanea. Dagli anni ’90 intraprende un percorso di ricerca teatrale che la porta a studiare e a lavorare con diversi Maestri di rilievo internazionale. Durante il suo cammino ha inoltre la fortuna di incontrare il Maestro Chögyal Namkhai Norbu, di cui è allieva dal 2001 e comincia a praticare lo Yantra Yoga fino a formarsi come istruttrice, anche della forma specifica per i bambini: il Kumar Kumari. Dal 2010 tiene corsi presso Namdeling, la sede napoletana della Comunità Dzogchen e diverse scuole, dalle Materne ai Licei.
Antichi Rimedi
L'azienda Antichi Rimedi è situata nel parco naturale del Monte Labbro (Monte Amiata - Comune di Arcidosso - Grosseto), nelle vicinanze di Merigar, dove il microclima e le molte varietà di piante presenti creano una vera e propria oasi naturale. L'azienda si occupa di coltivare e raccogliere la materia prima necessaria per i propri prodotti quali aromi da cucina, tisane, oleoliti, unguenti, tinture madri ed oli essenziali, tutti ottenuti con lavorazione artigianale. La coltivazione delle piante officinali è strettamente seguita con i metodi di agricoltura biologica.
Orari:
Sabato 16-18
Domenica-Giovedì  10-18
Venerdì 10-13
Per informazioni, iscrizioni e programma:
Tel. 0564 966837
Email office@dzogchen.it
Web site https://www.merigar.it/it/  
Dove alloggiare: https://www.merigar.it/it/visita/alloggi/ 

di Sergio Tonon

Posta un commento