Alle radici del mito e della storia: due eventi nella Tuscia alla scoperta di noi stessi.

Nella Tuscia laziale si svolgeranno due eventi culturali: un incontro di archeologia sperimentale, “Il senso del sacro nella cucina etrusca” (dal 18 al 21 luglio) e un laboratorio di teatro pittura ispirato ai miti greci (dal 6 al 10 agosto).

26 Giugno 2019

Anche quest’anno si ripeterà il rito collettivo della raccolta del grano. Gli incontri nella Tuscia nascono dal desiderio di vivere appieno una delle manifestazioni più potenti della natura. La spiga di grano risorge dopo i chiaroscuri dell’inverno. Il grano seminato insieme, la cura sotterranea di Persefone, nostra prolifica ombra, la pioggia, il freddo, la brezza che spira leggera in questo silenzio profondo, il tempo ordinario sospeso, la terra nera, viva.

A primavera Demetra e Persefone si riconciliano e, noi, con loro.

In estate l’arrivo di Elios regala alle messi il colore dorato che annuncia il momento del raccolto.

Desideriamo celebrare l’abbondanza e l’attesa collettiva che premiano gesti, scelte e relazioni d’amore per questa terra.

Il senso del sacro nella cucina etrusca: rievocazione epica dei gesti quotidiani etruschi nella preparazione del cibo e nei rituali

18-21 LUGLIO

BLERA, BARBARANO, VETRALLA (VT)

In occasione della raccolta del grano, dedicheremo quattro giorni alla rievocazione di momenti di vita quotidiana degli Etruschi, in compagnia di Pino Pulitani, specialista con esperienza pluriennale in archeologia sperimentale, il cui contributo scientifico è riconosciuto a livello internazionale. Egli unisce l’elevatissima competenza scientifica e tecnica ad una forte e autentica passione per lo spirito agreste antico.

L’archeologia sperimentale lungi dall’essere una superficiale ricostruzione folcloristica è invece una sistematica ricerca volta a verificare uso, origine ed evoluzione storica dei reperti rinvenuti, svolgendo così un ruolo di prezioso supporto scientifico per gli studi archeologici.

Raccogliendo le suggestioni del territorio, Pino ci guiderà nella conoscenza e nella comprensione della cultura etrusca. Sperimenteremo concretamente tecniche artigianali di produzione di manufatti in ceramica e di pietanze che contraddistinguevano consuetudini alimentari, usanze e riti del popolo etrusco, seguendo fedelmente e filologicamente i procedimenti usati.

Più precisamente, ricostruiremo sia un forno in pietra per la cottura delle pietanze che stoviglie di ceramica lavorate al tornio greco-etrusco con cottura secondo la tecnica del bucchero. Prepareremo il pane e il cibo secondo ricette e metodi di cottura dell’epoca. Propizieremo il raccolto rivisitando gli antichi rituali nei luoghi sacri a Demetra, dopo aver realizzato manufatti votivi. Il tutto inquadrato nella spiegazione del periodo storico di riferimento.

PROGRAMMA

18 LUGLIO ore 19.00-22.00 MUSEO IL CAVALLO E L’UOMO, BLERA

Preparazione della struttura di cottura: fornelli e stoviglie. Riproduzione dimostrativa dei metodi di fabbricazione della ceramica presso gli Etruschi ( bucchero ed eventuali terrecotte di uso quotidiano ad impasto rosso, tegami, pentole, olle ecc.).

19 LUGLIO ore 10.30 CASAMATTA, SEDE DELL’ASSOCIAZIONE, BLERA

Preparazione dell’impasto dei vari tipi di pane (con farina di farro, orzo e grano).

Segue passeggiata archeologico-naturalistica.

20 LUGLIO LOCALITA' CAIOLO - PARCO REGIONALE MARTURANUM, BARBARANO ROMANO

Ore 10.00 Visita alla necropoli di San Giuliano

Ore 16.00 Riproduzione di un forno in pietra per la cottura del cibo, preparazione dimostrativa delle pietanze secondo la documentazione antica , mediante l’uso di stoviglie antiche, raccolta delle erbe, cottura del pane e delle pietanze, preparazione del vino aromatico.

Ore 20.00 Cene etrusca presso il punto di ristoro “La Casina di Caiolo”

21 LUGLIO Ore 10.00 TEMPIO DI DEMETRA, VETRALLA

Realizzazione dimostrativa di manufatti rituali con uso di matrici per statuette antiche e, rappresentazione dei rituali nei luoghi sacri a Demetra.

TUTTE LE ATTIVITA’ SONO GRATUITE AD ECCEZIONE DELLA CENA ETRUSCA PRESSO LA CASINA DI CAIOLO AL COSTO DI 13 € (prenotazioni per la cena entro il 17 luglio)

Che mito!

Atelier di teatropittura - laboratorio artistico ispirato ai racconti della mitologia greca

6 - 10 AGOSTO

BLERA (VT)

Per attraversare il magico mondo del mito ci muniremo dei potenti strumenti del teatro, della pittura e della danza per entrare in contatto con gli eroi e le eroine, gli dei e le dee, i mostri e le ninfe presenti in ognuno di noi. Quello di interrogarsi sulle proprie origini è uno dei primi bisogni dell’uomo, in ogni latitudine, in ogni tempo: da sempre il mito ci invita a volare nel passato per sconfiggere i nuovi "mostri" del presente (solitudine, angoscia, indifferenza) che ci spingono a rinchiuderci in noi stessi.

L'invito è a condividere un tempo poetico, magico, lontano dalle incombenze di tutti i giorni, a cui poter tornare rivivificati dagli archetipi del mito, dal riscoprire libertà espressive innate e forse dimenticate che amplino il nostro orizzonte immaginifico, creativo, emotivo.

La finalità del laboratorio non è il solo insegnamento delle singole tecniche artistiche, bensì la scoperta del senso del “fare” artistico, creando uno spazio dove vivere insieme con passione e creatività.

Uno dei miti che verranno attraversati durante il laboratorio sarà quello di Prometeo, ma tutti i partecipanti sono invitati a esprimere, già in fase di prenotazione, un desiderio in merito a un mito che gli è particolarmente caro.

Laura Riccioli È diplomata al Centro Internazionale per la formazione dell'attore La Cometa di Roma. Illustratrice, attrice e insegnante, ama far dialogare il teatro, la letteratura e il disegno, sul palcoscenico, attraverso la realizzazione di video e nelle pagine dei libri. È stata per otto anni docente di teatro e pittura presso le carceri di Civitavecchia, esperienza dalla quale è nato il suo Pepe, spettacolo patrocinato dal Garante dei diritti dei detenuti. Ha inoltre scritto il monologo Maria di Magdala, la magnificente pubblicato da Bibliopolis. Per i ragazzi ha scritto e illustrato Spaghetti aux délices du desert pubblicato dalla casa editrice Kaleïdoscope, illustrato l'albo Lina e il canto del mare, Premio Malerba 2018, Anche Superman era un rifugiato, AAVV, Piemme edizioni e Un filo di storie di Angelo Boggia, Rapsodia edizioni. È in uscita, con le sue illustrazioni, La Leggenda della Pastorella dalle perle in bocca di Valentina Coccia, Rapsodia Edizioni

I due eventi sono occasione per conoscere il territorio e l’impegno socio-culturale dell’APS “Tempo Creativo”

Vivere momenti di convivialità, trovare ispirazione nei luoghi, nello spirito di comunità operose. Un invito a conoscere i piccoli borghi della Tuscia, ad intrecciare sguardi e storie di vita quotidiana, possibilmente senza fretta e senza affanno. Il crocevia di bellezza è Blera. Da qui esploreremo l’anima del borgo e dei dintorni, ripercorrendo insieme la sapienza di antichi gesti e le tracce di storie che in questi posti sono ancora forti e vive.

Blera comprende un territorio ricco di emergenze archeologiche inserite in una natura ospitale e generosa , proprio come loro abitanti, con ampie distese di terra dove poter vedere animali pascolare indisturbati e da cui scrutare nei cieli il volo di uccelli in migrazione e, di notte,stelle, costellazioni e pianeti, più luminosi che mai.

Gli antichi insediamenti (abitazioni, villaggi, necropoli, luoghi di culto) sono abbarbicati ovunque, su acrocori e costoni presenti fin nelle immediate vicinanze del centro storico, da cui si raggiungono facilmente a piedi.

Il fiume Biedano ha scavato nei millenni gole profonde e nel fresco del sottobosco una natura rigogliosissima ci invita a passeggiare lungo il fiume tra cascatelle, necropoli, tracce di antichi mulini e dell’antica Via Clodia, ottimo riparo dalla calura estiva.

Blera è meta e passaggio di escursionisti che, a piedi, a cavallo o in bici scelgono di andare alla scoperta di uno dei posti più autentici e genuinamente accoglienti della Tuscia.

Per indicazioni sulle possibilità di pernottamento potete contattare:

APS TEMPOCREATIVO

www.tempocreativo.it

info@tempocreativo.it

tel 338 4476764

di Sergio Tonon

Posta un commento