Petizione contro le lezioni dei cacciatori alle elementari

È partita una petizione al Ministero dell'Istruzione contro l'iniziativa proposta dal Consorzio Armaioli Italiani e accettata da una scuola primaria di Gardone Valtrompia di far tenere lezioni nelle classi dei bambini ai cacciatori.

30 Marzo 2018

Ad avanzare la proposta alla scuola è stato il Consorzio armaioli italiani; poi c'è stata l'approvazione del consiglio d’istituto. In sostanza, i cacciatori entrano in classe e parlano della caccia utilizzando anche un libro di racconti a tema. Contro questa iniziativa si è subito schierata la Lav, associazione animalista italiana, che ha chiesto l'intervento del ministero dell’Istruzione. «La caccia oggi non è più necessaria. È grave parlarne a scuola in un contesto in cui prepariamo i ragazzi all’accoglienza spiegando che la ricchezza sta nella diversità. Questo insegnamento va in direzione opposta, parla della soppressione armata di un diverso che non ci crea problemi come l’animale» dicono dalla Lav. Che aggiunge: «È preoccupante che questo progetto sia sponsorizzato dall’industria delle armi che cresce e prospera sull’uccisione non solo degli animali. Stiamo gettando le basi del sistema americano, è un processo di assuefazione dei ragazzi all’uso delle armi”.  Poi spiega: “Capisco la preoccupazione degli armieri: il rapporto 2017 dell’Anpam, l’Associazione nazionale produttori armi e munizioni sportive e civili ha messo in evidenza una flessione del 13% del valore economico dei cacciatori e delle loro armi. È chiaro che cercano nuovi cacciatori in erba per i loro fini economici».

È stata lanciata anche una petizione CHE SI PUO' FIRMARE QUI

di Terra Nuova

Non demonizziamo i cacciatori carla temussi

09/05/2018 21:46

Scusate ma esprimo il mio parere: non facciamo di tutta l' erba un fascio per favore: esistono cacciatori che sono profondi conoscitori della natura e la rispettano, e praticano caccia sportiva, che vuol dire passare la giornata in mezzo ai boschi o alle campagne per prendere qualche tordo, o anche un cinghiale, da mangiare e condividere con altri. Non stiamo parlando di pazzi omicidi che entrano nelle scuole a fare stragi, come negli Stati Uniti...
Non chiudiamo la testa vi prego..
Il maiale, il bovino, il pollo che compriamo tranquillamente al supermercato viene macellato spesso con una crudeltà di cui non abbiamo idea..
Grazie a chi vorrà capire.

Ms anna grechi

30/03/2018 20:25

E' vergognoso educare alle armi e alla soppressione e poi che bisogno c'è di cacciare?

Posta un commento