Facebook censura Vandana Shiva e il documentario sulla Xylella

AGGIORNAMENTO 18 MARZO ORE 18.45: Il link è tornato condivisibile. Facebook ha dichiarato che si è trattato di un errore!

“Ogni parassita, ogni attacco batterico, ogni attacco fungino è il sintomo di un'agricoltura avvelenata” afferma Vandana Shiva nel video che lancia la campagna di raccolta fondi per la realizzazione del documentario che vuole indagare la questione xylella degli ulivi. E Facebook ha censurato la campagna impedendo di condividere il link.

18 Marzo 2019

AGGIORNAMENTO DEL 18 MARZO ORE 18.45:

Dopo la grande diffusione avuta dalla notizia che il link della campagna risultava bloccato da Facebook, ora è tornato condivisibile. Facebook, come spiegano i promotori della campagna, ha dichiarato alla piattaforma GoFundMe che "il link ha subìto un blocco per errore".

______________________________________

“Lancio un appello ai pugliesi per iniziare la battaglia per la verità sugli alberi di olivo. Resistete e abbracciate gli olivi pugliesi” questo è l’invito di Vandana Shiva in una videointervista realizzata per la campagna per il documentario “Xylella favolosa: oltre il batterio”. Il progetto vuole indagare su quel che sta succedendo in Puglia: agli ulivi, alla terra e alle persone. E raccontare i possibili scenari futuri che si prospettano all’orizzonte.

“Ogni parassita, ogni attacco batterico, ogni attacco fungino è il sintomo di un'agricoltura avvelenata” afferma Vandana Shiva nel video. «Un messaggio a quanto pare non gradito al Social network perché “non conforme agli standard della Community”. La campagna, condivisa in poche ore da centinaia di persone, è stata infatti immediatamente oscurata e bloccata, impedendo a chiunque di postare il link» spiegano gli ideatori del progetto, Elena Tioli, Francesca Della Giovampaola (giornalista, Bosco di Ogigia), Filippo Bellantoni (giornalista, Bosco di Ogigia).

«Non capiamo perché un messaggio di pace e di amore per la terra come quello di Vandana possa non essere conforme con gli standard di Facebook – affermano gli ideatori del progetto – perciò continueremo a chiedere spiegazioni e a denunciare la censura che abbiamo subito. E di certo proseguiremo nella realizzazione del documentario. Ci siamo dati un obiettivo, quello di indagare sui fatti e raccontare ciò che sta avvenendo, dando anche voce a chi in questi anni è stato mediaticamente e politicamente ignorato. Lo porteremo avanti con o senza il supporto di Facebook. Tante persone ci stanno dimostrando sostegno e solidarietà, significa c’è bisogno di maggiore informazione».

Questo il link oscurato in cui si può vedere l’intervista a Vandana Shiva e il progetto del documentario “Xylella favolosa: oltre il batterio”: www.gofundme.com/xylella-favolosa-il-documentario

Questo il link alla video intervista: https://youtu.be/aHEv2NGx3GY

Per restare aggiornati sul progetto: www.boscodiogigia.it

Ecco gli screenshot che documentano quanto accaduto

di Terra Nuova

E io condivido Terranuova su fb... :-D Glauco

18/03/2019 15:21

E io condivido Terranuova su fb... :-D

Posta un commento