Crema corpo "Dolce di Natale"

Una deliziosa crema dalle note invernali... richiama i profumi del Natale e dei dolci appena sfornati! Tonificante e calmante, dona vigore e aiuta a combattere l'insonnia.

25 Dicembre 2017
Crema corpo "Dolce di Natale"

Essenze: Arancio dolce, Patchouli, Mirra resinoide

Ricetta per 100 ml di crema corpo

• 5 g di burro di karité puro
• 3 g di cera d’api
• 40 ml di olio di mandorle
• 20 ml di olio di jojoba
• 30 ml di acqua distillata
• 2 g di lecitina di soia
• 9 gocce di estratto di semi di pompelmo
• 15 gocce di olio essenziale di arancio dolce
• 10 gocce di olio essenziale di patchouli
• 5 gocce di olio essenziale di mirra

■ Seguite le istruzioni per produrre una crema base , poi aggiungete gli oli essenziali nelle proporzioni indicate.

La gioia del focolare

Sembra di ascoltare le note di un bel canto natalizio, mentre Gaspare, il terzo dei re magi, lascia con discrezione uno scrigno pieno di mirra sotto il nostro albero; siamo tornati bambini e assaporiamo un panforte speziato. Chi ha detto che l’inverno è triste?

La chiave di volta di questa splendida crema invernale è il patchouli, una pianta asiatica dal profumo soave e legnoso, dolce e amaro. È saturnino, e dietro al suo aroma esotico e al suo turbante da mago, cela le umane doti della comprensione. Abbraccia così le nostre ansie per risolverle, si dice aiuti ad attirare la ricchezza e doni vigore fisico, risvegliando anche il desiderio sessuale. È infine un buon antinfiammatorio,
astringente e stimolante; cura la ritenzione idrica e cicatrizza l’acne. Questa nota così particolare viene arricchita e arrotondata dall’arancio dolce, un profumo familiare, caloroso e tutto da mangiare! Grazie all’arancio tonifichiamo il nostro metabolismo accendendo l’appetito e bruciando i grassi, combattiamo l’insonnia e ritroviamo pace e allegria infantili, incoraggiando la nostra vena creativa.

La mirra poi è il vero segreto di questa crema, in dosi minori dà un tocco simile a quello della noce moscata in alcuni piatti tradizionali. Una punta pepata che rende la miscela più misteriosa. Anche lei infonde forza e ottimismo, inoltre è balsamica, antisettica e leggermente analgesica. Aiuta a essere consapevoli e umili, a percepire la sacralità delle piccole cose.

Se c’è davvero qualcosa di magico nel periodo del solstizio d’inverno, con questa crema saprete coglierlo. Nel contempo, emanerete il fascino delle gioie nascoste, dei luoghi segreti e della bontà che si sprigiona di là in cucina, dove stanno sfornando dolci squisiti.

-

Articolo tratto dal libro Fare in casa cosmetici naturali

Perchè spalmarci addosso prodotti nocivi quando ci prendiamo cura di noi? Invece di spendere una fortuna in creme naturali che in realtà sono piene di sostanze irritanti, possiamo prepararci le nostre lozioni emulsionandole solo con ingredienti così naturali che si potrebbero persino mangiare! In questo libro Dafne Chanaz, in modo semplice e fantasioso, guida alla produzione di creme per il corpo e il viso, balsami labbra, lozioni dopobabrba, anticellulite, antizanzare e antirughe, unguenti, creme solide e oli da massaggio.

Passo passo e grazie alle bellissime foto, impareremo a procurarci l'attrezzatura necessaria, a conoscere e calibrare gli ingredienti, a profumare le preparazioni e a dotarle di qualità che cureranno il corpo e la mente delle persone a cui sono destinate. L'autrice descrive oltre venti ricette da lei elaborate che avvolgono in aromi rilassanti, afrodisiaci, gioiosi, aiutano a scacciare il mal di testa oppure a favorire la concentrazione. Chiudono il volume 33 schede delle principali essenze, ricche di informazioni sulle proprietà di ciascuna pianta e sulle combinazioni consigliate.

Se volete diventare vere e proprie maghe della belllezza, al lavoro!

In OFFERTA SCONTO su www.terranuovalibri.it

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento