Un nuovo sguardo al senso dell'educazione: appuntamento a Firenze

"Tutta un'altra scuola", il progetto coordinato da Terra Nuova per una nuova educazione, approda dal 27 al 29 settembre a Didacta (Firenze, Fortezza da Basso) con un ampio spazio (stand numero 95) dove si alterneranno esperti di metodo Montessori, scuole Steiner e libertarie, educazione esperieziale outdoor, controeducazione, homeschooling, scuola parentale, orto didattico, scuole all'aperto, agriasili e asili nel bosco. Vi aspettiamo.

26 Luglio 2017

Fiera Didacta Italia è una manifestazione (dal 27 al 29 settembre a Firenze, Fortezza da Basso) con un nuovo format, che si sviluppa su due livelli: un’attività espositiva, che coinvolge la lunga filiera delle aziende che lavorano nel mondo della scuola e della formazione, e un’attività dedicata ad eventi quali convegni e seminari che spaziano dall’area tecnologica a quella scientifica e umanistica, fino allo spazio d’apprendimento.

Non poteva mancare "Tutta un'altra scuola" , che avrà un ampio stand nel padiglione dedicato alla formazione. "Tutta un'altra scuola" sarà allo stand numero 95, padiglione Spadolini, piano inferiore.

E gli esperti di “Tutta un’altra scuola” saranno a Firenze a vostra disposizione per far conoscere gli approcci che mettono il bambino al centro.

L’appuntamento è allo spazio che “Tutta un’altra scuola” avrà all’interno di Didacta . Nell'angolo meeting che sarà allestito presso il nostro stand numero 95 potrete incontrare (a tu per tu o a piccolissii gruppetti) i nostri esperti, porre loro domande, approfondire aspetti che vi interessano, chiedere indicazioni pratiche e concrete su percorsi formativi, esperienze educative nuove, pedagogie alternative e quant’altro possa esservi utile nel vostro ruolo di educatori, insegnanti, rappresentanti istituzionali o giornalisti.

Vi aspettiamo, nel nostro angolo meeting (stand 95): gli incontri sono completamente gratuiti e non occorre prenotazione.

Ecco giorni e orari

  • Scuola Città Pestalozzi – Mercoledì 27 settembre, ore 9-13, potrete incontrare due delle insegnanti della scuola-comunità sperimentale di Firenze: Marta Monnecchi e Monia Bianchi. La scuola punta sulle relazioni e sulla riorganizzazione di tempi, spazi e discipline.
  • Rete Scuole Senza Zaino – Mercoledì 27 settembre, ore 10-13, Iselda Barghini e Silvia Coppedè delle scuole Senza Zaino saranno disponili per spiegare l’importanza degli ambienti scolastici sulle relazioni, l’apprendimento e le competenze dei bambini.
  • Imparare nell’orto – Mercoledì 27 settembre, ore 9-13, sarà presente Sophie Meneghelli responsabile del progetto Coltivare la terra per coltivare i pensieri di EcorNaturaSì, progetto di orti biologici nelle scuole e di educazione al consumo consapevole.
  • Controeducazione – Mercoledì 27 settembre, ore 13-18, Paolo Mottana, docente di filosofia dell’educazione all’università Milano Bicocca, sarà disponibile per parlare di apprendimento esperienziale sul territorio, di didattica concreta senza compiti e valutazioni e di superamento dell’autorità dell’insegnante.
  • Scuola parentale – Mercoledì 27 settembre, ore 13-18, Cecilia Fazioli e Valerio Donati saranno disponibili per parlare della loro esperienza di scuola parentale a Faenza e per dare indicazioni metodologiche e pratiche su come avviare progetti analoghi.
  • Nuova pedagogia – Il 27, 28 e 29 settembre, ore 9-18, Adele Caprio, ideatrice di ScuolAgire, illustrerà cosa si intende oggi per nuova pedagogia e fornirà i dettagli del corso biennale in partenza alla fine di settembre aperto a genitori, insegnanti e rappresentanti istituzionali.
  • Progetto Alice – Giovedì 28 settembre, ore 9-13, Gloria Germani e Valentino Giacomin, insegnante e fondatore del Progetto Alice, saranno a disposizione per illustrare le specificità della scuola che si ispira ai principi di felicità e decrescita per un nuovo paradigma educativo.
  • Educazione esperienziale outdoor – Giovedì 28 settembre, ore 9-13, potrete incontrare Christian Mancini e Simona Conti (Nature Rock) per sapere tutto sull’apprendimento esperienziale dall’asilo nido fino alla scuola primaria e secondaria, sul CityBound e sull’educazione outdoor e all’avventura.
  • Homeschooling – Giovedì 28 settembre, ore 13-18, Erika Di Martino, ideatrice del network educazioneparentale.org, sarà a disposizione per parlare di homeschooling e di tutte le questioni metodologiche e pratiche che stanno alla base di questa scelta.
  • Montessori – Giovedì 28 settembre, ore 13-18, Micaela Mecocci, insegnante e formatrice Montessori, risponderà a domande sull’approccio educativo Montessori, sui suoi principi e fondamenti scientifici, sulla genitorialità e la scuola, portando anche esempi di materiali didattici.
  • Rete nazionale scuole statali all’aperto – Giovedì 28 settembre, ore 13-18, i presenti potranno approfondire la conoscenza della rete nazionale delle scuole statali di educazione all’aperto con una delle responsabili della rete stessa, Filomena Massaro, dirigente scolastica
  • Educazione libertaria – Venerdì 29 settembre, 9-18, Andrea Sola, ideatore del progetto Napoli Cresce, sarà a disposizione per approfondire principi e pratiche dell’educazione libertaria, l’importanza del principio della libera espressività nella scuola e dell’educazione alla manualità.
  • Agriasili e asili nel bosco – Venerdì 29 settembre, ore 9-13, Margherita Rizzuto, presidente di Agrigiochiamo, sarà a disposizione per spiegare cosa sono agriasili e asili nel bosco, come si fa per avviarli e per superare gli ostacoli burocratici e quali sono le altre esperienze educative nella natura.
  • Steiner Waldorf – Venerdì 29 settembre, ore 13-18, Sabino Pavone, preside della scuola Novalis di Conegliano e vicepresidente della Federazione nazionale delle scuole Steiner Waldorf, sarà a disposizione per parlare dei principi della pedagogia steineriana e della loro applicazione pratica. [Sul numero di settembre del mensile Terra Nuova è stato erroneamente inserito per Sabino Pavone l'orario 9-13; ci scusiamo dell'errore]

    Oltre agli eventi all’interno della Fortezza da Basso, ci sarà un “fiera off” che prevederà un ventaglio di manifestazioni aperte al pubblico, comprese famiglie e bambini, nei luoghi storici di Firenze. Infatti, nelle tre giornate la città sarà animata da momenti musicali, performance teatrali e da audiovisive sull’universo scolastico grazie alla collaborazione con il Comune di Firenze, gli istituti di apprendimento e ricerca musicale e i principali archivi e istituti di raccolta e tutela delle opere audiovisive: www.fieradidacta.it

    Comunque tenetevi liberi per settembre 2018! “Tutta un’altra scuola” sta infatti lavorando alla terza edizione della festa- convegno annuale che si sposterà da Vaiano (Prato) per approdare in Emilia Romagna. Con tante, tantissime novità. I lavori sono in corso, vi aggiorneremo appena pronti!

Fiera Didacta Italia interessa tutti coloro che operano nel settore dell’istruzione, dell’educazione e della formazione professionale. In particolare, rappresentanti istituzionali, docenti, dirigenti scolastici, educatori e formatori, oltre a professionisti e imprenditori operanti nel settore della scuola e della tecnologia.

Sono previsti oltre 80 eventi tra convegni, incontri, best practice delle Regioni, workshop formativi sulle nuove tecnologie e sulla didattica, dall’infanzia fino ai corsi di specializzazione e di formazione professionale a misura del mercato del lavoro.

Riconoscimento UFC (Unità Formative Certificate) ai fini della formazione obbligatoria dei docenti e possibilità di utilizzo della Carta del docente per l’acquisto di percorsi formativi con riconoscimento CFU ( Crediti Formativi Universitari).

di Terra Nuova

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra