Sei pronto per vivere in un cohousing?

Desideri vivere in un condominio ecologico e solidale? Intessere relazioni di reciprocità col vicinato? Le CaseFranche forse fa al caso tuo.

01 Dicembre 2017

Le CaseFranche di Forlì nasce nel 2009 dal sogno di creare un cohousing, ovvero un condominio ecologico in cui ritrovare e ricreare relazioni di vicinato solidali e rafforzate dalla reciprocità. Nel 2014 l'idea ha preso forma grazie alla realizzazione di un progetto architettonico a cura dello studio Clusterize . Le abitazioni sono state completate a fine 2016 e nel gennaio 2017, le 16 famiglie aderenti al progetto e socie della cooperativa abitativa, sono entrate nelle loro case. Ma sono ancora disponibili due appartamenti per chi è pronto ad intraprendere questa avventura.

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Emilia Romagna per l'attenzione dimostrata alla sostenibilità ambientale attraverso la scelta di costruire in bioedilizia, e per la coesione sociale a cui i cohousers aspirano. Il Comune di Forlì ha sostenuto nel ruolo di partner Le CaseFranche come progetto pilota e test per valutare e monitorare i risultati in termini di welfare abitativo e sociale, sperando che sia il primo di numerosi interventi sul territorio.

Il cohousing ha un proprio regolamento interno dove sono indicate oltre le misure di contenimento dei costi degli spazi comuni, anche indicazioni per incentivare le relazioni tra gli abitanti, il vero cuore del progetto, come ad esempio la banca del tempo per gestire gli spazi verdi intorno al condominio, l'amministrazione ordinaria, le pulizie, l'organizzazione di eventi.

La struttura presenta alloggi indipendenti, gli uni accanto agli altri, e fabbricati plurifamiliari con ingressi indipendenti. Per favorire la socialità, è stata costruita una grande casa comune dipinta di azzurro, la “cohouse”, staccata ed indipendente di circa 400 mq. Nel cohousing sono presenti due alloggi (uno di 50 mq e uno di 75 mq) in cerca di assegnatari. Tutte le case sono in legno ed in classe energetica A+ certificata.

Vivere Le CaseFranche” racconta Marianna, un'abitante del cohousing “significa sentirsi parte di un grande esperimento socio-antropologico che ha come scopo ricreare la socialità dei "cortili" di un tempo, assicurandoci una relazione di vicinato solidale e consapevole, una scelta opposta rispetto la tendenza all'individualismo. Mettersi in gioco a livello personale è l'atteggiamento che cerchiamo in chiunque voglia unirsi a noi”.

Per far parte del progetto e diventarne abitanti è richiesto un investimento che corrisponde al valore degli alloggi ancora liberi (dedotta la quota coperta dal finanziamento a fondo perduto avuto dalla Regione Emilia Romagna). Non è prevista la locazione ma solo di acquisto.

Il 10 Dicembre, vai a conoscere Le CaseFranche presso la loro sede a San Martino in Villafranca (Via il Sentiero, 25 Forlì) durante l'evento "In campagna è già Natale" dove sarà presente un mercatino artigianale, prodotti ortofrutticoli a km 0, baratto, giochi da tavolo, musica con gli Zampognari, cibo e bevande per tutti !

Ulteriori informazioni: Marta 347-4821574 o Marianna 347-7606524, oppure scriverci a: info@lecasefranchefc.it- www.lecasefranche.it

Vuoi saperne di più sui cohousing?

Cohousing e condomini solidali è un testo dedicato all'abitare in condivisione. Partecipazione, progettazione intenzionale, servizi in comune e gestione diretta da parte dei residenti sono alla base di questa forma di vicinato dove, famiglie, singoli, coppie decidono di condividere alcuni spazi e servizi comuni, mantenendo però la propria casa. Oltre a una vasta panoramica del cohousing in Europa e negli Stati Uniti, in cui vengono riportate le testimonianze dirette di chi ci vive, nel testo si trovano preziosi suggerimenti su come avviare il proprio progetto, dalla gestione dei conflitti alla scelta dei materiali, dalla cura dei bambini alla gestione dello spazio esterno.

 

Ecovillaggi e cohousing, cosa accade in Italia e nel mondo?La vita comunitaria e la condivisione dell'abitare si stanno espandendo sempre di più, non solo all'estero, ma anche nel panorama italiano, che offre un ricchissimo e variegato arcipelago di esperienze, dall'housing sociale ai condomini solidali, dal cohousing agli ecovillaggi .

L'autrice mette a disposizione la sua attività di ricerca, accompagnandoci in maniera dettagliata all'interno delle varie realtà italiane, da nord a sud, fornendo una scheda dettagliata per ogni progetto, dalla personalità giuridica all'eventuale ispirazione spirituale, dall'organizzazione economica alla dieta scelta. Una guida per farsi un viaggio nelle esperienze comunitarie all'insegna non solo del risparmio economico ma soprattutto di uno stile di vita sobrio e a basso impatto ambientale, basato su relazioni autentiche e di solidarietà.

di Francesca Guidotti


Forse ti interessa anche:

Posta un commento