I cibi da evitare nella dieta del cane

Ecco gli alimenti che, secondo l’ASPCA (American Society for the Prevention of Cruelty to Animals), società americana per la prevenzione della crudeltà verso gli animali, il vostro cane non dovrebbe mai assumere.

11 Febbraio 2018
I cibi da evitare nella dieta vegan del cane

Sicuramente non è necessario ribadire che non dovreste permettere al vostro cane di scolarsi qualche martini con voi, non importa se shakerato o miscelato; l’alcol è il numero uno nella lista delle sostanze vietate. Il grasso animale viene subito dopo. Anche i piatti fritti sono dannosi tanto per il vostro cane quanto per voi. Questo tipo di grassi saturi rovina il pancreas e può condurre alla pancreatite, una sindrome dolorosa e mortale.

Il guacamole è fantastico per intingervi le patatine fritte o condirci le insalate, ma, dato che l’avocado può essere dannoso per i vostri amici pelosi, è un cibo “solo per umani” e va evitato. L’albero dell’avocado e il nocciolo all’interno del frutto sono tossici per il cane. È risaputo che il contatto con il nocciolo o con la corteccia può causare difficoltà nella respirazione.

Anche le ossa di bovino sono vietatissime. Di solito si sa che sono le ossa di pollo a essere pericolose, ma in verità tutte le ossa possono scheggiarsi e procurare seri danni all’esofago, allo stomaco
e all’intestino del vostro cane. Limitatevi invece alle ossa finte, come quelle di Nylabone1.

Poi viene il cioccolato. È proprio fantastico che il cibo preferito da gran parte dell’umanità sia dannoso per i cani: questo significa che ce n’è di più per noi! Il cioccolato contiene un ingrediente amaro e volatile, denominato teobromina, un alcaloide che a molti di noi procura un effetto simile a quello della caffeina. Nei cani, tuttavia, può causare crisi, innalzamento della pressione sanguigna, coma e in casi estremi anche la morte. Il cioccolato fondente usato per la preparazione dei dolci è più concentrato e quindi più pericoloso, comunque è meglio essere cauti e non somministrare ai nostri cani nessun tipo di cioccolato. Lo stesso vale per i prodotti che contengono caffeina, che possono avere le stesse conseguenze del cioccolato.

Gli affettati contengono alte concentrazioni di sodio e nitrati, che provocano problemi digestivi e danni ai reni. Non dateli mai ai vostri cani ed evitate anche tutte le carni troppo lavorate.

Aglio e cipolle non solo rendono l’alito del vostro cane così fetido da stendere le mosche in volo, ma usati in quantità massiccia e con continuità possono essere pericolosi per la sua salute. Questi bulbi così aromatici, che contengono una grande quantità di solfossidi e disulfidi, possono distruggere i globuli rossi portando all’anemia.

L’uva, fresca o passita, che probabilmente non è esattamente il piatto preferito dei cani, è comunque pericolosa. È provato che, anche in modeste quantità, può procurare coliche renali.

Le noci, sia quelle comuni che quelle di macadamia, sono vietatissime: il loro elevato contenuto di fosforo può provocare calcoli alla vescica e causare debolezza, tremori e paralisi. Il burro di arachidi è inserito tra gli alimenti considerati “buoni”: infatti, dal punto di vista botanico, l’arachide è un legume (come i fagioli) e non fa parte dei frutti secchi come le noci. Ma attenzione, il burro di arachidi sceglietelo sempre biologico, senza zuccheri aggiunti e privo di sale. Un eccesso di sale provoca squilibrio elettrolitico, problemi ai reni e alla vescica.

La sovrabbondanza di zuccheri, sia bianco in cristalli che come sciroppo di glucosio, può contribuire all’insorgenza di obesità, con i conseguenti problemi ad anche e articolazioni, diabete e carie dentali. Lo xilitolo, il surrogato dello zucchero che si trova nelle gomme da masticare e in altri prodotti dolcificati artificialmente, è davvero dannoso per i cani, può causare un improvviso abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue ed è anche tossico per il fegato. Potreste lasciarvi allettare dall’idea di dolcificare i cibi vegani che cucinate per il vostro cane, ma resistete alla tentazione. Anche se il vostro cane viene da voi a mendicare ogni volta che mangiate un dolcino o una barretta di cioccolato, ricordatevi che non è goloso come noi umani e aggiungere dolcificanti al suo cibo non è necessario, ma anzi è dannoso.

I funghi, specialmente quelli non coltivati, possono essere estremamente pericolosi. Generalmente i cani non sono interessati ai funghi, ma se passeggiando incontrate una fungaia, è preferibile cambiare strada.

Nei cani il consumo di pomodori viene collegato all’aritmia cardiaca. Evitate di dare ai vostri amici a quattro zampe pomodori, freschi o in salsa, e cibi che li contengano, tranne che in piccolissime quantità.

Non aromatizzate mai il cibo del vostro cane con la noce moscata, che produce tremori, crisi e persino la morte.

-

Note

1. Nylabone è una marca di giocattoli masticabili, commestibili e non, per cani. I primi sono fatti di pelle non conciata, amido di grano e glicerina, sicuramente non apprezzati dai padroni vegani. Quelli non edibili sono costituiti da polimeri.

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

I cibi da evitare nella dieta del cane Redazione

12/02/2018 10:11

@CarlaButtazzi L'articolo offre suggerimenti sui cibi che possono danneggiare la salute dei cani. Un osso può scheggiarsi e le schegge ingerite possono provocare seri danni all'apparato digerente dell'animale. Per informazioni più precise a riguardo è sempre opportuno consultare un veterinario, che saprà dare maggiori informazioni e consigli sulla dieta più appropriata per il proprio animale domestico.
Un caro saluto
La redazione

Ma quando mai Carla Buttazzi

11/02/2018 18:54

Ma avete mai visto un maremmano mangiarsi un capriolo intero senza lasciare neanche un osso? Ecco questo fanno i cani. Mangiano ossa. Crude. Lepri, fagiani ecc. Un cane che non sia un nanerottolo le mangia eccome

Posta un commento

Inserisci entrambe le parole sottostanti, con o senza spazi.
Le lettere non sono case-sensitive.
Non riesci a leggerlo? Provane un'altra