Conoscere il cocciopesto

Alcune piccole informazioni su una polvere usata fin dall'antichità per rendere idraulico l'impasto ottenuto dal grassello di calce.

23 Dicembre 2017
Conoscere il cocciopesto

Il cocciopesto è una polvere ottenuta dalla frantumazione di mattoni e coppi.

Usata fin dall’antichità, se aggiunta al grassello, che è una calce aerea, conferisce proprietà pozzolaniche all’impasto rendendolo idraulico, cioè in grado di maturare anche in presenza di acqua, e maggiormente resistente alla compressione.

Non tutti i laterizi vanno bene: devono essere a pasta molle, ovvero cotti a basse temperature.

Vanno bene i mattoni pieni, vecchi o nuovi, e i coppi vecchi. Sono da evitare tavelle o mattoni forati: avrebbero solo un potere colorante. Oltre al più comune cocciopesto rosso esiste anche quello giallo, ottenuto da laterizi più chiari come si vedono in alcune città del centro Italia (Marche, Toscana, bassa Romagna).

-

Brano tratto dall'articolo "Intonaco in calce: tutto sugli intonaci di finitura"
Leggi l'articolo completo sul mensile Terra Nuova Dicembre 2017

Abbonati

Dove acquistare

Richiedi copia omaggio

Archivio rivista

Acquista l'ultimo numero online  

Scarica la APP e leggi Terra Nuova in digitale

Visita www.terranuovalibri.it lo shop online di Terra Nuova

di Terra Nuova


Forse ti interessa anche:

Posta un commento